Dovè il suo pugno duro? Lo Stato cazzo dovera? Come quei cani, tanti italiani. Che nella pigrizia di sviluppare un proprio pensiero critico, assoceranno il Giorno del Ricordo ai fascisti rancorosi, a qualcosa di destra, banalmente e brutalmente inteso, dimenticando, per lappunto, che settanta anni fa si trattava di italiani, di connazionali, di fratelli, e non di fascisti. Da Pastrengo, a Macerata. Non è primus inter pares. Se vai a manifestare per levoluzione di modernità

Video negri gay bacheca gay trento

di un Paese, per il progresso, non vai a ripescare i fascisti con tutti i treni in orario, i balilla e lobelisco del Foro Italico. Tra una preghiera, un gossip, due bei baffi neri, un pregiudizio sul vicino, un compito da fare per pulirsi la coscienza di bravo cittadino e un piatto di spaghetti allacido. Che, già lo so, oggi tireranno fuori la criptica critichetta della domenica, in cui si capisce fin troppo bene da che parte stanno, come a farci unelemosina di Stato, appunto.

Di permanere, di rimanere, di ricordare. Quando i propri figli si dividono il quartiere in una misera guerra tra poveracci. Lo Stato chi è? Non è garante, ne equilibrio delle forze sociali. Questo Stato è maleducato, incapace di formare, di essere esempio, di assumersi delle responsabilità. Allindomani di una giornata vergognosa per la decenza di ogni cittadino onesto e rispettabile. O nel girone dei mandanti morali?



Chat gay marche bakeca gay brescia

Bacheca gay milano incontri piedi bologna 263
Annunci gay brescia e provincia cazzo boy Gay escort como escort per coppie milano
Xtube gay italia annunci puttane roma 420
Escort provincia di napoli escort gay salerno 483